Finanza per le aziende green

Green Economy on Equity Capital Markets 2016

V Edizione

Secondo l’Osservatorio VedoGreen, la Green Economy italiana quotata si conferma un modello di successo che genera ricchezza ed effetti positivi sull’economia nazionale in ottica sostenibile: con un giro d’affari pari a 1,6 miliardi di euro (+14% vs 2014), impiega più di 3.000 risorse e vale circa 1,2 miliardi di euro in termini di capitalizzazione di mercato.

L’analisi  di VedoGreen contenuta nel Report “Green Economy on Equity Capital Markets 2016 – V Edizione” è effettuata su un campione di 24 società italiane quotate. I criteri per la selezione e l’inclusione delle aziende nel panel sono: business model “green” caratterizzato dall’attenzione per l’innovazione, capitalizzazione di mercato inferiore ai 500 milioni di euro e appartenenza ai 10 settori della green economy individuati e mappati nel database proprietario VedoGreen (Agribusiness, Ecobuilding, Ecomobility, Environmental Services, Green Chemistry, Lighting Solutions, Smart Energy, Waste Management, Water Air and Noise Treatment e White Biotech).

Sono state 5 le IPO green 2015-2016: S.M.R.E., Energica Motor Company, Zephyro, in seguito alla fusione per incorporazione con la SPAC GreenItaly1, Masi Agricola ed Elettra Investimenti. Tutte sono approdate sul mercato AIM Italia. Hanno raccolto complessivamente 67 milioni di euro e capitalizzano in totale 298 milioni di euro.

Il 63% delle società quotate green italiane sono localizzate nel Nord Italia. Le regioni maggiormente rappresentate sono la Lombardia (29% delle società), seguita da Emilia Romagna (21%) e Umbria (13%). In termini di capitalizzazione le stesse rappresentano il 42%, il 26% e il 7% del panel VedoGreen. La Smart Energy, con 16 aziende, è il settore più rappresentato con il 67% in termini di società del panel, il 67% in termini di fatturato e il 58% in termini di market cap.

L’identikit della società green quotata presenta i seguenti dati medi:
- Ricavi 2015 pari a 68 milioni di euro;
- EBITDA 2015 pari a 13 milioni di euro;
- EBITDA margin 2015 pari al 18%;
- Capitalizzazione di mercato pari a 52 milioni di euro (al 15 settembre 2016).

Tra le principali evidenze:
- Fondamentali in forte crescita nel IH 2016: Fatturato +18%, EBITDA +31% vs 1H2015
- 3,1% il dividend yield per un totale di 29 milioni di euro di dividendi; 68% gli Investitori Istituzionali esteri nel capitale
- 20 le PMI quotabili individuate da VedoGreen

L’Osservatorio VedoGreen, oltre ad analizzare i trend e i risultati dell’industria verde quotata, propone un concetto più ampio di “Made in Italy Green” da promuovere nei confronti degli investitori e da quotare in Borsa, basato sull’innovazione tecnologica in ottica sostenibile, presente anche all’interno di società attive nei settori più tradizionali del tessuto imprenditoriale italiano. Grazie al grado di innovazione e di apertura al cambiamento, l’opzione dell’IPO, in particolare su AIM Italia, il mercato di Borsa Italiana
dedicato alle PMI, viene considerata dalle aziende green come un’alternativa di successo al credito bancario per la crescita.

Per ricevere ulteriori informazioni contattare il team di VedoGreen all’indirizzo e-mail info@irtop.com o vedogreeen@irtop.com oppure al numero 02/45473884-3

***