TITOLI CALDI: ENERTRONICA +3,8% Importante contratto in Iran

ore 10:56- 09.12.2016
Enertronica [ENER.MI], società operante nel settore delle energie rinnovabili, del risparmio energetico e nella progettazione e produzione di sistemi elettromeccanici, si mette in luce in Borsa con un rialzo del 3,8% portandosi a 3,124 euro.La società ha annunciato che Elettronica Santerno SpA, società controllata al 51%, ha sottoscritto una importante commessa nel settore delle Smart Grid in Iran. La commessa prevede la fornitura di un sistema di storage dell’energia elettrica installato presso un importante sito produttivo iraniano. L’impianto, interamente progettato da Elettronica Santerno, sarà utilizzato per il contenimento dei picchi massimi di potenza assorbita ed alla gestione ottimale del profilo di consumo elettrico.

Elettronica Santerno è da anni presente in Iran grazie alla propria offerta nel settore dell’Automazione Industriale. La sottoscrizione di questa commessa è di particolare importanza perché evidenzia la capacità di penetrazione dell’offerta tecnica e di prodotto di Santerno in un mercato che si preannuncia essere di particolare importanza per i prossimi anni. Il controvalore della commessa è di circa 500.000 e sarà di competenza del 2017

Enertronica ha a recentemente acquisito del 51% della società Elettronica Santerno Spa dal Gruppo Carraro [CARRA.MI] . L’operazione si è formalizzata nella sottoscrizione in denaro da parte di Enertronica Spa di un aumento di capitale dedicato di 2,250 milioni di euro.

Con l’acquisizione di Elettronica Santerno, Enertronica copre ora l’intera filiera nel campo delle attività rinnovabili nel settore elettrico, con la produzione di energia elettrica grazie agli impianti di proprietà delle società namibiane e di Enertronica SGR, fino alla vendita dell’energia al cliente finale, per il tramite di Smartutility Spa, passando attraverso le attività di EPC e O&M. Con Elettronica Santerno, il Gruppo avanza su nuovi mercati quali la produzione di inverter per il settore dell’automazione industriale e rafforza la presenza nei sistemi di conversione dell’energia associati alle smart grid e all’accumulo, grazie anche alle attività di R&D con l’Università di Cassino e a specifici progetti di ricerca di sviluppo precompetitivo.

 

A cura di WebSim