Finanza per le aziende green

Osservatorio

Green Economy on Capital Markets 2015 – IV Edizione

Il report Green Economy on capital markets, alla sua IV edizione, analizza i risultati economico finanziari 2014 di un campione di 91 società della Green Economy quotate sui principali listini europei, di cui 25 società quotate su Borsa Italiana. I criteri di selezione delle aziende sono: business model “green”, capitalizzazione di mercato inferiore ai 600 milioni di euro e appartenenza ai 10 settori della green economy individuati e mappati nel database proprietario VedoGreen.

Il panel europeo comprende società green quotate sui mercati UK e Germania (rispettivamente il 20% delle aziende incluse nel campione), Francia (17%) e Paesi Scandinavi (16%). La green economy europea presenta buoni fondamentali nel 2014 e mostra una crescita in termini di fatturato (+12%) ed EBITDA (+12%). In particolare, l’Italia cresce per ricavi (+16%) ed EBITDA (+14%), confermandosi come il Paese a marginalità media più elevata (30%). L’azienda green europea presenta ricavi medi pari a Euro 212 mln, un EBITDA margin del 23% e una capitalizzazione media pari a Euro 131 mln.

L’ indice VedoGreen Italia ha realizzato da inizio anno al 3 giugno 2015 una performance pari al +13%. Il numero totale degli investitori istituzionali è di 56 con partecipazioni complessive pari a 90. Il 40% delle partecipazioni totali è detenuto dai fondi e investitori istituzionali italiani. I più attivi in termini di valore dell’investimento sono: F2I SGR (€ 20,6 mln), Anima Sgr (€ 8,0 mln), Intesa Sanpaolo (€ 3,5 mln). Gli investitori che detengono il maggior numero di partecipazioni sono: Intesa Sanpaolo (8), AcomeA Sgr (7), Arca Sgr, Kairos Partner e Zenit Sgr (4).

Ifattori ESG (Environment, Society, Governance) rappresentano elementi di rischio ma anche opportunità strategiche: è il caso di molte aziende europee analizzate da Vedogreen, che hanno sviluppato modelli di business su tecnologie verdi prendendo in cosiderazione questi criteri nell’ambito della gestione aziendale.

L’ efficienza energetica rappresenta lo strumento economicamente più efficace per conseguire gli obiettivi stabiliti dal pacchetto Clima-Energia 20-20-20, che costituisce il portfolio di provvedimenti operativi con cui l’Unione Europea conferma la volontà degli Stati Membri di impegnarsi nel processo per la lotta ai cambiamenti climatici. L’efficienza energetica, oltre ad essere un’importante risposta nel campo della riduzione delle emissioni di CO2, rappresenta un volano per la crescita industriale italiana e un elemento competitivo per il Paese. Il settore dell’Efficienza Energetica rappresenta circa il 14% sul totale delle aziende Smart Energy nel Database proprietario VedoGreen; le società sono principalmente concentrate al Nord (70%) e il 60% presenta un fatturato tra € 10 e 100 mln di euro. 

L’ Osservatorio VedoGreen mappa oltre 3.000 aziende italiane classificate nei 10 settori della green economy (agribusiness, eco-building, eco-mobility, environmental services, green chemistry, lighting solutions, smart energy, waste management, water, air and noise treatment e white biotech). Tali aziende sono monitorate in termini di risultati economico-finanziari, modello di business e criteri di quotabilità; i 3 elementi che distinguono il mondo delle aziende green eccellenti sono una forte componente di innovazione rivolta sia ai prodotti che ai processi produttivi, la vocazione all’internazionalizzazione e la crescita.

VedoGreen è promotore e socio di GreenItaly1, la prima SPAC (Special Purpose Acquisition Company) tematica specializzata nella green economy italiana che ha l’obiettivo di presidiare un settore di interesse per gli investitori e che si distingue per la forte innovazione tecnologica e gli elevati tassi di crescita. Quotata nel dicembre 2013 su AIM Italia, GreenItaly1 ha raccolto 35 milioni di Euro con l’obiettivo di realizzare un’operazione di integrazione con una società target entro 24 mesi dalla quotazione. I copromotori sono IDeA Capital Funds SGR del Gruppo DeA Capital/De Agostini, uno dei principali operatori indipendenti italiani nel settore del private equity che gestisce tra gli altri un fondo di private equity specializzato nella green economy, e Matteo Carlotti, già promotore della
SPAC MadeInItaly1.

Per  ricevere lo studio completo o ricevere ulteriori informazioni contattare il team di VedoGreen all’indirizzo e-mail info@irtop.com o vedogreeen@irtop.com oppure al numero 02/45473884-3

***

Modulo per l’acquisto dello studio completo “Green Economy on Capital Markets 2013″ – III Ed. (formato cartaceo)

Per ulteriori informazioni contattare il team di VedoGreen all’indirizzo e-mail vedogreeen@irtop.com oppure al numero 02/45473884-3